Camera di Commercio di Genova | Novita'


News - 21 luglio - Scadenza per l’invio delle candidature per la partecipazione al progetto Chamber Mentoring for International Growth

La Camera di Commercio segnala la possibilità per le aziende di partecipare all'iniziativa promossa da Unioncamere, coordinata da Assocamerestero e realizzata in collaborazione con il sistema camerale italiano e le Camere di Commercio italiane all'estero.

 

Il progetto offre ad un gruppo selezionato di imprese italiane, l’opportunità di beneficiare, gratuitamente, del supporto da parte di un Mentor, ossia un esperto rappresentato da un qualificato manager o da un imprenditore di successo di origini italiane operante all’estero.

Cos’è un Mentor?
E’ un soggetto che per esperienza professionale si propone di aiutare altri imprenditori nel percorso di crescita e irrobustimento aiutandoli a rafforzare la propria capacità imprenditoriale e decisionale attraverso un’azione di dialogo e di sostegno (Mentoring).

Chi sono i Mentor scelti per il progetto Chamber Mentoring?
Sono professionisti di origine italiana, vivono e lavorano all’estero e hanno mantenuto contatti professionali e personali con l’Italia che desiderano arricchire ulteriormente tramite il progetto,  ricoprono ruoli di responsabilità o sono imprenditori in aziende di servizi o di produzione innovative e presenti sui mercati esteri, hanno esperienze di successo in vari ambiti aziendali – marketing, produzione, comunicazione, sono profondi conoscitori del paese e del mercato in cui operano e provengono da esperienze internazionali, hanno aderito al progetto su base volontaria, spinti unicamente dal desiderio di condividere la loro esperienza a beneficio di un imprenditore o di un manager di un’ impresa italiana aperta allo scambio e al confronto.

Chi sono gli imprenditori e i manager italiani che il progetto Chamber Mentoring intende selezionare? 
Sono i futuri Mentee del progetto: ricoprono ruoli decisionali nella loro azienda, stanno affrontando sfide aziendali di internazionalizzazione, di mercato, di sviluppo, di innovazione, hanno voglia di aprirsi ad un confronto alla pari per condividere le loro sfide con un Mentor, vogliono scoprire aspetti specifici del mercato estero in cui il Mentor opera, sono pronti ad apprendere dall’esperienza del Mentor, lavorando assieme ad un concreto piano di sviluppo.

Come si svolgerà il progetto?
Mentor e Mentee dialogheranno a distanza, per 30 ore, in un arco temporale che va da ottobre 2017 a maggio 2018, secondo tempi e modi che, essi stessi, definiranno, con l’obiettivo concreto di definire assieme un piano di lavoro utile all’azienda italiana beneficiaria (l’azienda del Mentee). Un piano di lavoro che potrà riguardare aspetti produttivi, commerciali o organizzativi nel mercato e negli ambiti di cui il mentor è esperto.

Mentor e Mentee collaboreranno nel rispetto di un codice etico condiviso.

Come si può aderire al progetto?
Per aderire al progetto ci si può candidare, con il supporto di uno degli oltre 50 enti del sistema camerale italiano partner dell’iniziativa, che sono impegnati nella pre-selezione di un gruppo di manager e imprenditori interessati e motivati, di aziende con apertura internazionale e propensione all’innovazione.

C’è tempo per inviare la candidatura fino al 21 luglio direttamente dal sito.

La selezione finale delle aziende che beneficeranno dell’attività di mentoring sarà effettuata dai Mentor del territorio estero prescelto (la Camera di Genova ha avviato il progetto Mentoring per Russia e Bulgaria), ciascuno dei quali sceglierà l’azienda italiana che intenderà seguire.

Le imprese che saranno scelte saranno informate dalla Camera di Commercio di Genova.