Camera di Commercio di Genova | Atti depositati dagli agenti della riscossione


Atti depositati dagli agenti della riscossione

INFORMAZIONI UTILI

 

ATTENZIONE: Gli atti e i documenti depositati da Equitalia possono essere recuperati solo ed esclusivamente accedendo al sito web denominato Elenco Atti Depositati dagli Agenti della riscossione.

 

Agli Uffici delle Camere di Commercio non è quindi consentito in alcun modo effettuare e provvedere presso i propri sportelli all'estrazione ed alla visualizzazione degli atti depositati.

 

Il sito web Elenco Atti Depositati dagli Agenti della riscossione permette di verificare l’avvenuto deposito di un Atto oggetto di notifica ai sensi dell’Art.14 del DL 159/2015, di poterlo estrarre e visualizzarne i relativi contenuti solo ed esclusivamente in forma privata. Tali informazioni sono anche reperibili sul sito di Equitalia www.gruppoequitalia.it.

 

Di seguito sono riportate delle informazioni utili sulle modalità di consultazione degli atti notificati. 

 

 

Il servizio “Elenco atti depositati dagli Agenti della riscossione

 

È un portale on line dove imprese e professionisti possono consultare gli atti oggetto di notifica e i relativi avvisi di deposito trasmessi dall’Agente della Riscossione alle Camere di Commercio competenti.Il Servizio è raggiungibile da tutti i siti istituzionali delle Camere di Commercio e si presenta suddiviso in due sezioni, Area Pubblica e Area Riservata, con diversi contenuti e diverse modalità di accesso.

 

Nell’Area Pubblica è possibile visualizzare in un elenco le notizie di avvenuto deposito degli atti oggetto di notifica; nell’elenco sono riportate le informazioni riguardanti la data di deposito e di pubblicazione dell’atto, il suo identificativo ed il nome/cognome (in caso di persona fisica) o denominazione (in caso di impresa) del destinatario. Le notizie di avvenuto deposito sono visibili per un giorno dalla loro pubblicazione o comunque sono ricercabili per un periodo di trenta giorni dalla data di pubblicazione.

 

Nell’Area Riservata è possibile recuperare gli atti relativi alla notifica; l’accesso a tale area è consentito utilizzando un dispositivo CNS (Carta Nazionale dei Servizi) oppure inserendo le proprie credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) per verificare l’identità del soggetto.

Nella Area Riservata, il soggetto interessato può controllare la presenza di eventuali atti a lui intestati in qualità di Professionista o Rappresentante Legale di Impresa ed eseguirne il download.

Una volta scaricati, gli Atti possono essere consultati esclusivamente con l’apposita password che può essere:

  • recuperata in modo del tutto automatico cliccando sul link “Visualizza il PIN” all’interno dell’Area Riservata del servizio;
  • ritirata personalmente, ovvero da altro soggetto munito di delega e di documento di identità proprio e del delegante, presso uno degli sportelli di Equitalia;
  • ottenuta accedendo all’AREA RISERVATA del sito internet di Equitalia.

Gli atti e i relativi avvisi sono consultabili nell’Area Riservata per sei mesi dalla data di pubblicazione della notizia di avvenuto deposito degli stessi.

 

Come accedere all’Area Riservata

Per accedere alla propria Area Riservata il contribuente deve autenticarsi utilizzando il certificato CNS o le proprie credenziali SPID. Tale identificazione garantisce la consultazione degli atti/documenti esclusivamente agli intestatari dei singoli procedimenti

 

Cos’è la Carta Nazionale dei Servizi (CNS) e come utilizzarla

La Carta Nazionale dei Servizi o CNS è un dispositivo (ovvero una Smart Card o una chiavetta USB) che contiene un “certificato digitale” di autenticazione personale. È uno strumento informatico che consente l’identificazione certa dell’utente in rete e permette di consultare i dati personali resi disponibili dalle Pubbliche Amministrazioni direttamente su sito web.

Per accedere con dispositivo CNS di tipo Smart Card è necessario dotarsi di un lettore di smart card compatibile, installare i driver del lettore e configurare il browser internet seguendo le istruzioni riportate sul sito dell’Ente Certificatore. Dopo aver concluso le operazioni di configurazione, inserire il dispositivo nel lettore ed avviare la navigazione sul sito desiderato. Se la configurazione è andata a buon fine, il sistema chiederà di inserire il codice personale segreto - PIN o password principale della CNS - per l’autenticazione.

Per accedere con dispositivo CNS di tipo USB è sufficiente collegarlo al proprio PC ed avviare il browser internet contenuto all’interno del dispositivo. Tale browser è già configurato per eseguire operazioni di autenticazione, si potrà quindi accedere all’Area Riservata del Servizio inserendo il codice personale segreto (PIN) quando richiesto.

 

Come ottenere la CNS?

La CNS, intesa come certificato di autenticazione, può essere rilasciata dalle Pubbliche Amministrazioni comprese le Camere di Commercio le quali rilasciano la CNS insieme al servizio di firma digitale.

 

Cos’è e a cosa serve il codice SPID

SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, è la soluzione che permette di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione abilitati con un'unica Identità Digitale.

Per ottenere il codice SPID è necessario rivolgersi ad uno dei Gestori di Identità accreditati dall’Agenzia per l’Italia Digitale e richiedere le credenziali (nome utente e password) che saranno utilizzate ad ogni accesso. Il sistema assicura la piena tutela della Privacy e dei dati sensibili dell’utente.

Per maggiori informazioni consultare il sito web spid.gov.it